Coupon 3€

Caldo estivo? Come difendere i bambini in 6 mosse

Caldo estivo? Come difendere i bambini in 6 mosse

Quando la colonnina di mercurio si alza, dobbiamo far in modo che i nostri bimbi siano a loro agio nel caldo, per mantenerli felici e in salute. Sia che siate in casa, che all’aperto, l'estate è una stagione in cui è necessario prendere alcune precauzioni per far stare comodi, freschi e sicuri i bambini.

1. Scegliere i vestiti giusti

Se state in casa, vestite il ​​ bambino con indumenti ampi e leggeri, preferibilmente fatti con una fibra naturale come il cotone, che assorbe il sudore meglio dei tessuti sintetici. Una buona regola generale: vestire il bambino come sei vestito tu, quindi se indossi pantaloncini e maglietta, anche per loro andranno bene. Per la vita all'aria aperta, vale la stessa regola, senza dimenticare mai il cappello sulla testa. Attenzione alle giornate nuvolose, i raggi solari nocivi possono passare ugualmente.

2. Utilizzare un passeggino o un marsupio summer-friendly

La combinazione tra calore corporeo e spazio di confinamento può rendere caldo e infastidito un bambino in pochi minuti. Per l’estate scegli un passeggino o un marsupio realizzato in nylon leggero. Se il viso del bambino inizia a essere arrossato, rimuovilo immediatamente da dove si trova.

3. Tienilo Idrato

Anche se non vedete gocce di sudore sulla fronte, un bambino può perdere liquidi preziosi per il sudore quando fa caldo. Il viso arrossato, la pelle calda al tatto, il respiro rapido e l’irrequietezza sono i tipici segnali della disidratazione. Ricordate che i bambini dovrebbero bere almeno il doppio in estate. Per i bambini di età inferiore a 6 mesi, che non devono bere acqua, ripristinare i liquidi persi allattando più frequentemente.
[ Leggi anche Attenzione alla disidratazione del tuo bambino in estate! ]

4. Scegli il tempo all'aperto saggiamente

Il momento peggiore per un bambino per stare all'aperto in estate è tra le 11 e le 15, quando il sole fa più male alla pelle e il caldo è più intenso. Pianifica quindi le escursioni e le passeggiate prima o dopo questo orario.

5. Cerca l’ombra

Quando si arriva in spiaggia o al parco, occorre subito cercare un luogo protetto, come sotto un albero, un ombrellone o una tettoia, per bloccare i raggi nocivi del sole. Quando ci si sposta dall’ombra, cappello e occhiali da sole da far indossare al piccolo sono una buona idea, per proteggere i suoi occhi e tener protetta e fresca la testa.

6. Difendilo con la protezione solare

Se un bambino ha meno di 6 mesi deve essere tenuto lontano dalla luce solare diretta. Per tutti i bambini assicurarsi di mettere sempre una protezione solare specifica per la loro età. Coprire sempre accuratamente viso, spalle e schiena, che sono le parti più esposte, soprattutto durante il gioco in spiaggia. Ricordiamo che la protezione solare va riapplicata spesso e dopo ogni volta che ci si bagna, anche se è water proof.

[ Leggi anche Trattare le scottature solari nei bambini ]

Lascia un Commento

Tutti i campi sono obbligatori

Nome:
E-mail: (Non Pubblicato)
Commento: