Coupon 3€

Meduse e bambini: i rimedi in caso di puntura

Meduse e bambini: i rimedi in caso di puntura

Nei mesi estivi è frequente che durante un bagno in mare i nostri bambini abbiano incontri ravvicinati con le meduse, che potrebbero provocare una sensazione immediata di fastidio e bruciore.

La puntura di una medusa è particolarmente dolorosa perché, a contatto con la pelle, i suoi tentacoli rilasciano un liquido urticante come meccanismo naturale di difesa, scatenando una forte reazione infiammatoria.

Ecco i suggerimenti dei nostri esperti su come intervenire e quali sono i prodotti da applicare per apportare sollievo ai più piccoli!

Cosa fare in caso di puntura di medusa

Quando la medusa punge la pelle di un bambino può provocare un’intensa sensazione di dolore e pizzicore nella zona colpita, che può persistere fino a qualche ora. A livello cutaneo la pelle può arrossarsi o manifestarsi sotto forma di eritema.

Se durante un bagno al mare il proprio bimbo viene punto da una medusa si consiglia di:

  • uscire subito dall’acqua e tranquillizzare il bambino;
  • lavare la zona interessata con abbondante acqua di mare;
  • eliminare eventuali residui di tentacolo;
  • sciacquare con acqua molto calda o applicare creme a base di solfato di alluminio o cloruro di alluminio (utili anche in caso di punture di zanzara). In questo modo è possibile alleviare la sensazione di prurito e bloccare la diffusione delle tossine.

In caso non si disponesse di un rimedio a base di alluminio, è possibile ridurre il dolore della puntura di medusa tramite l’applicazione di:

  • spray lenitivi a base di sostanze naturali;
  • creme antistaminiche;
  • creme cortisoniche, che risultano efficaci dopo circa venti minuti dalla prima applicazione.
Medusan Pharma Crema Lenitiva, 50 ml

Medusan Pharma Crema Lenitiva, 50 ml

Crema lenitiva con azione disarrossante, idratante e anti-infiammatoria. Contiene principi attivi 100% naturali.

Mercurocromo Meduse, flacone spray 50 ml

Mercurocromo Meduse, flacone spray 50 ml

Soluzione salina in spray, studiata appositamente per dare sollievo nella zona cutanea entrata in contatto con le meduse.

ZCare Penna Dopo puntura natural, stick da 14 ml

ZCare Penna Dopo Puntura Natural, stick da 14ml

Dopopuntura naturale, sollievo da puntura di zanzare, insetti, meduse, ortiche. Ideale per i bambini.

In questi casi è fondamentale proteggere la zona trattata perché l’esposizione al sole potrebbe macchiare la pelle.

Ricorda che poi chiedere ai nostri farmacisti in caso di dubbi sull’utilizzo dei prodotti per le punture di medusa direttamente nella pagina del prodotto sul sito.

Nelle due settimane successive alla puntura, la pelle irritata dal contatto con la medusa è particolarmente sensibile alla luce del sole e potrebbe scurirsi rapidamente provocando la formazione di una macchia. Per questo motivo si consiglia di proteggere la pelle dei più piccoli dal sole attraverso una crema con elevato fattore protettivo.

Avene Solari Réflexe solare Bambino & Bebè SPF 50+, tubo ultra-piatto 30ml

Avene Solari Réflexe solare Bambino & Bebè SPF 50+, tubo ultra-piatto 30 ml

Protezione solare molto alta per la pelle sensibile. Protezione ad ampio spettro UVB-UVA. Fotostabile.

Avene Stick Zone Sensibili Spf 50+, Stick da 8 g

Avene Stick Zone Sensibili SPF 50+, stick da 8 gr

Protezione solare molto alta per le zone sensibili localizzate e per le cicatrici. Resistente all'acqua.

Mustela Stick Solare protezione molto alta SPF 50+, 10 ml

Mustela Stick Solare protezione molto alta SPF 50+, 10 ml

Lo Stick Solare Mustela è specificamente formulato per proteggere la pelle delicata di neonati e bambini dai danni dei raggi ultravioletti fin dalla nascita.

In situazioni molto rare, se il dolore diventa intenso e il bambino presenta i sintomi caratteristici di un’allergia, come gonfiore, difficoltà respiratoria, pallore e sudorazione intensa è necessario contattare al più presto un medico o rivolgersi al pronto soccorso più vicino.

Cosa non fare

Sebbene esistano numerose false credenze e rimedi popolari riguardo la puntura delle meduse, è importante attenersi alle seguenti raccomandazioni per evitare il diffondersi della sostanza urticante:

  • non utilizzare ghiaccio o acqua fredda;
  • non ricorrere a falsi rimedi come acqua dolce, ammoniaca pura, aceto o succo di limone;
  • evitare che il bambino si gratti o strofini la zona trattata, col rischio di mettere in circolo più rapidamente la sostanza tossica;
  • non disinfettare con alcol, che potrebbe stimolare l’apertura delle cellule urticanti delle meduse;
  • non rimuovere i tentacoli con pinzette per non danneggiare i tessuti circostanti o la pelle del bambino.

Lascia un Commento

Tutti i campi sono obbligatori

Nome:
E-mail: (Non Pubblicato)
Commento: