Vedi altro

    Ketodol, confezione da 20 compresse

    1 Articolo

    028561037

    Nuovo prodotto

    Veloce panoramica

    Farmaco antidolorifico con protezione gastrica

    8,25€
    Prezzo FarmaBimbi

    -15%

    9,70€

    Ketodol è un farmaco di automedicazione contro il dolore che allevia il mal di testa, il mal di denti, i dolori muscolari e articolari, i dolori mestruali e in genere le forme più comuni di dolore.

    Ketodol è composto da due principi attivi:

    1. analgesico, il ketoprofene, che costituisce il nucleo centrale;
    2. protettivo della mucosa gastrica, il sucralfato, che costituisce il rivestimento della compressa.

    Il rilascio dei due principi attivi è sequenziale: prima si libera il sucralfato, che protegge la mucosa gastrica, ed in pochi minuti il ketoprofene, che svolge la sua attività antidolorifica e antinfiammatoria. Il ketoprofene, la componente di Ketodol attiva contro il dolore, fa parte dei cosiddetti farmaci antinfiammatori non steroidei, o FANS.

    Ketodol è efficace per

    • Il dolore delle forme più diffuse di mal di testa si cura efficacemente con gli antinfiammatori a base di ketoprofene come Ketodol.
    • Dolori mestruali. I dolori "a crampo" tipici delle mestruazioni vengono alleviati dai farmaci a base di ketoprofene.
    • Mal di denti. Quasi sempre il mal di denti è causato dall'infiammazione della polpa del dente (la parte interna che contiene le terminazioni nervose) o delle gengive. In attesa che l'eventuale intervento del dentista risolva la causa primaria, gli antinfiammatori a base di ketoprofene come Ketodol riducono il dolore. 
    • Dolori a muscoli e articolazioni. Il dolore da traumi, il mal di schiena, la sciatalgia, il torcicollo, la tendinite e il dolore delle articolazioni causate dall'artrosi possono essere trattati con il ketoprofene.

    Modo d'uso:

    • Negli adulti e nei ragazzi sopra i 15 anni: 1 compressa in dose singola o ripetuta 2-3 volte al giorno, nelle forme dolorose di maggiore intensità, da deglutire con un po’ d’acqua, preferibilmente a stomaco pieno.
    • Utilizzare la dose minima efficace, in particolare nei pazienti anziani.
    • Non usare in gravidanza dopo il terzo semestre e durante l'allattamento.